Il pesce è sicuramente uno degli alimenti essenziali della dieta occidentale anche se spesso non riusciamo a consumarne abbastanza per diversi motivi.

È preferibile assumere sostanze proteiche, sali minerali e vitamine da questo alimento piuttosto che da carne e uova  a causa del quantitativo di lipidi. Il rapporto “proteine/ lipidi” presente nelle carni del pesce è davvero basso,ed è quindi possibile ingerirne grandi quantità senza il timore che da ciò possano insorgere particolari problemi. E’ questo il motivo per cui il pesce è un prodotto davvero unico ed è uno dei pochi che soddisfa le richieste biologiche quotidiane di proteine di cui il nostro organismo ha bisogno.

Che cos’è il baccalà? Il baccalà è un merluzzo di alta qualità sottoposto a salatura o salagione, in particolare si parla di merluzzo bianco pescato nell’Oceano Atlantico settentrionale, conservato quindi sotto sale.
Il baccalà e lo stoccafisso rispettano le caratteristiche nutrizionali del pesce fresco anche se sono il risultato finale di un processo di lavorazione e mantengono tutti quei macro nutrienti che troviamo nel prodotto fresco.

Il baccalà è indicato per chi vuole mangiare bene e con gusto: gran parte della sua “massa” è costituita da acqua, ed ha un bassissimo quantitativo di calorie, quasi tutte composte da proteine e “grassi buoni”, gli omega 3. Sono utilissimi a combattere il colesterolo in eccesso, aiutano a prevenire malattie cardiovascolari come infarti ed ictus e contribuiscono anche alla creazione del colesterolo buono, che mantiene le arterie in perfetta condizione.

Una delle difficoltà nel portare il pesce sulle nostre tavole è la difficoltà nel trovare la ricetta giusta. In realtà il pesce è buono quando è cucinato in maniera semplice e senza eccesso di condimenti.

baccalà-merluzzo-umido-Patrizia Di Mare-magazine-laltracura

Ricetta per il baccalà in umido (per 2 persone):

2 tranci di baccalà

erbette varie

capperi

aglio

 

Portare ad ebollizione in un tegame con il coperchio due dita d’acqua dove aggiungeremo aglio, prezzemolo, timo, maggiorana. Aggiungere poi il pesce ed i capperi. Far cuocere per 10 minuti a fuoco basso. Non serve aggiungere sale e l’olio lo aggiungeremo direttamente nel piatto. Fatto!

Dott.ssa Patrizia Di Mare  Biologa – Nutrizionista

GUARDA LE OFFERTE DELLA DOTT.SSA PATRIZIA DI MARE