La cervicale (o più correttamente cervicalgia) è quel fastidio che sta sempre con te, specialmente dopo una lunga giornata in ufficio davanti al pc.
Le cause dei dolori cervicali possono essere diverse e rintracciabili in diversi fattori, ma tra le più comuni c’è sicuramente la postura errata. Quante volte capita di “modellare” la propria postura in modo tale da alleviare un dolore? Il più delle volte queste soluzioni estemporanee si rivelano più errate che mai. C’è un modo per combattere la cervicalgia da ufficio? Sicuramente si, e più di uno. Vediamoli insieme.

Cervicalgia: cosa è

Cervicalgia, tradotto: dolore al collo (o almeno il collo di solito è il punto di partenza e può arrivare a coinvolgere anche altre parti del corpo, come la testa, e portare ad altri disturbi) generato da un accumulo di tensione o da affaticamento muscolare, con conseguente infiammazione. Il nome stesso ci suggerisce che interessa la parte cervicale della colonna vertebrale, e nella stessa area può arrivare a coinvolgere anche muscoli e nervi.

Diverse possono essere le causa all’origine di questo disturbo, che può avere una durata variabile ma anche cronicizzarsi. Può essere passeggero un colpo di freddo o un movimento errato, per esempio durante l’esecuzione di un esercizio sportivo. O ancora, un materasso non adatto alle nostre esigenze, il cuscino troppo alto o troppo basso. Così come la sedentarietà, la postura scorretta, o problemi alla colonna vertebrale quali ipercifosi dorsale o lombare, tendono invece ad allungare la permanenza del fastidio. Non ultime, rigidità muscolari o contratture dovute a stati d’animo o stress.

Rimedi quotidiani contro la cervicale

Se il vostro è un problema cronico o tendente ad esserlo, probabilmente nella vita di tutti i giorni avete abitudini da rivedere e altre da integrare. Parliamo, per dare una nostra definizione, della cervicale da ufficio (ma che può essere anche da “aula studio”: la cervicalgia infatti interessa tanto i giovani quanto i meno giovani, specialmente se riferita alla postura). Cosa fare?

Esercizi da svolgere quotidianamente

Non sottovalutate il dolore che provate e prendetevi una pausa anche a costo di apparire bizzarri agli occhi dei colleghi.
Per sciogliere i muscoli, alleviare la tensione e ridurre l’infiammazione, ci sono dei movimenti che puoi eseguire tutti i giorni senza ausilio di attrezzi: basta una sedia.

Da seduti (ma potete farlo anche in piedi) flettete il collo lentamente e sostate per qualche secondo in questa posizione. Tornate poi alla posizione di partenza e ripetete dall’altro lato.

cervicalgia-postura-esercizi-collo-Daniela Bellavia-Catania-ginnastica posturale e allenamento funzionale-magazine-laltracura-l'altracura

In alternativa, mantenendo ben dritta la schiena, compiete lentamente una circonduzione completa del capo. La sensazione de sempre essere quella dell’allungamento delle vertebre e non di schiacciarle. L’esercizio va poi ripetuto in senso inverso e può essere seguito anche in piedi.

Anche questo esercizio può esser eseguito in piedi o seduti. Piegate lentamente il collo di lato e, con la mano del lato scelto, afferrate da dietro la schiena il polso del braccio opposto, tirando dolcemente verso il basso. Mantenete la posizione per circa 30 secondi e ripetete dall’altro lato.

Un ultimo consiglio, cercate di lavorare/studiare usando una sedia ergonomica che vi aiuti con la sua stessa struttura a mantenere la posizione corretta.

Smettere di soffrire di cervicalgia

A tutto questo può sempre abbinarsi dell’attività fisica, preceduta o accompagnata dalla correzione della postura: quella che sviluppiamo stando seduti (spalle curve, testa in avanti) tendiamo infatti a portarcela nel vivere quotidiano senza neanche accorgercene. Occorre quindi lavorare anche sulle fasce muscolari coinvolte che, a poco a poco, si modellano per assecondare la postura sbagliata.

Natasha Puglisi

Daniela Bellavia  Pilates – Personal Trainer

GUARDA LE OFFERTE DI DANIELA BELLAVIA