Un corpo ben idratato è un corpo sano, in qualsiasi stagione.

L’idratazione è una parte fondamentale dell’alimentazione sana ed è essa stessa alimentazione poiché l’acqua è un nutriente essenziale.
L’acqua prodotta con il metabolismo è detta metabolica ma questa non basta a coprire il fabbisogno giornaliero del corpo umano. Bisogna, quindi, introdurre acqua per mantenere equilibrio tra il volume dei liquidi in entrata e quello in uscita dall’organismo, cioè il bilancio idrico.

Il 60% del peso corporeo è rappresentato dall’acqua corporea totale (TBW).
La disidratazione diminuisce il volume plasmatico, l’attività cardiaca, la sudorazione, il flusso ematico cutaneo e la capacità di resistenza. Anche una leggera disidratazione può influenzare la nostra performance mentale e fisica, ovunque ci troviamo.
I primi segnali d’allarme sono la mancanza di energia, la perdita di concentrazione e gli sbalzi d’umore, ma anche irritabilità, debolezza muscolare, mal di testa e bocca secca.
La sete è un meccanismo riflesso che segnala la necessità di ripristinare il bilancio idro-salino ma si attiva solo quando il corpo ha già iniziato la disidratazione. Ecco perché bisogna giocare d’anticipo e cercare di non aspettare che sopraggiunga la sete.

Una buona dose di acqua è apportata al nostro corpo dagli alimenti , in particolare frutta e verdura, mentre la restante quota è legata al consumo di bevande di vario genere.
Mantenere un corpo ben idratato è fondamentale per mantenere la salute ed il benessere di tutto l’organismo. Soprattutto in estate quando il corpo perde una grande quantità di liquidi per la maggiore sudorazione.
Il consumo di acqua raccomandato è di circa 2 litri al giorno ma questa quantità dipende naturalmente dal singolo individuo e dall’attività fisica compiuta.

Perché bere fa bene?

L’acqua è un grande alleato della salute perché rimuove le tossine, regola la pressione, idrata gli occhi, migliora la pelle, regola il peso corporeo, tonifica i muscoli. Inoltre, mantenere il corpo idratato è fondamentale per la digestione, mantiene umidi i condotti nasali ed è importante per il funzionamento dei reni.
Il nostro corpo soffre più la sete che la fame. In un organismo adulto è sufficiente perdere 8% di liquidi per andare incontro a conseguenze gravi a carico degli organi interni.
Il corpo perde acqua soprattutto durante l’attività fisica e quando le temperature sono elevate. Ma è importante non dimenticarsi che il nostro corpo perde acqua ogni giorno anche quando non siamo fisicamente attivi (ad esempio con la respirazione o mentre si dorme).

Tanta acqua dunque.

Non resta che decidere quale perché le acque non sono uguali e scegliere quella giusta può essere fondamentale per soddisfare appieno le diverse esigenze di benessere psico-fisico del corpo. La scelta dovrebbe ricadere su un acqua leggera e dal gusto (personale) impalpabile proprio per consentire di berne abbastanza.
Non esiste quindi consiglio nutrizionale più importante. Bere la giusta dose d’acqua è indispensabile per il corretto funzionamento del nostro prezioso organismo, per metterlo nelle condizioni di funzionare da macchina perfetta.

Dott.ssa Patrizia Di Mare Biologa Nutrizionista

 

guarda le offerte della dott.ssa patrizia di mare