Ottobre, mese pienamente autunnale, segna la fine del ciclo vegetativo delle piante e cambiamenti importanti nella vita degli animali. Interi boschi si colorano di giallo, arancio, rosso, marrone.
Ottobre è inoltre legato al ciclo annuale della vite, in particolare per la lavorazione delle uve e la fermentazione del mosto.
In campagna termina la lavorazione dei terreni e ci si prepara alla semina del grano.


Questo mese la Natura ci regala, oltre alla già citata uva, anche castagne, melograni, fichi d’india, noci, nocciole, mele e pere e le ultime pesche e susine. Nell’orto si trovano insalate, cicorie, spinaci, cavolfiori e broccoli, carote, zucca, fagioli e naturalmente i funghi.
La natura cambia e cambia anche la nostra tavola perchè la nostra spesa e la nostra alimentazione deve sempre seguire i ritmi della Natura e dei suoi frutti.
Con un po’ di fantasia anche l’autunno è gustoso…

LA ZUCCA…. regina dell’autunno!

100 grammi di zucca gialla apportano circa 20 calorie e quindi possiamo scegliere la zucca come contorno leggero e come ingrediente per le nostre ricette autunnali.
È un ortaggio poco calorico ma non è solo per questo che ve la presento.
Le sue piante danno origine, oltre ai frutti che ben conosciamo, anche a dei fiori gialli commestibili che sono ottimi da gustare come condimento per la pasta, oppure cotti in una pastella composta da acqua e farina di ceci, oppure da acqua (o birra) e farina di frumento.

Come altri frutti e ortaggi dalla polpa di colore giallo-arancio, la zucca è ricca di sostanze antiossidanti e di beta-carotene, un componente che può essere utilizzato dall’organismo per la formazione della vitamina A .
Ciò aiuta il nostro corpo a ritardare l’invecchiamento cellulare favorendo i processi di rigenerazione delle cellule. La polpa della zucca contiene vitamine ed in modo particolare: pro-vitamina A, vitamina E e vitamina C. Della zucca possono essere consumati anche i semi che sono ricchi di lecitina, tiroxina, fosforo, vitamina A e vitamine del gruppo B.

La zucca ha proprietà lassative e viene dunque consigliata in caso di stitichezza e di irregolarità intestinale. Il consumo della zucca permette di migliorare la digestione e l’eliminazione delle tossine a livello dell’intestino e del fegato. Inoltre ha proprietà carminative, cioè aiuta all’eliminazione dei parassiti intestinali. Può essere utile anche contro la ritensione idrica, l’ansia e l’insonnia.
A quanto pare ci sono tanti buoni motivi per fare il pieno di zucca…

Ciambellone alla zucca:

Ingredienti

• 250 g di zucca già pulita
• 240 g di farina integrale
• 120 g di zucchero di canna grezzo
• 50 g di olio EVO
• 80 g di latte di mandorle (o altro latte vegetale)
• 1 bustina di lievito per dolci
• ½ cucchiaino di cannella
• ½ cucchiaino di zenzero in polvere
• ½ cucchiaino di noce moscata
• 1 pizzico di sale
• 30 g di gerigli di noci

Strumenti
• Tortiera del diametro di 22 cm (forno statico 180°C per 40minuti)

 

Dott.ssa Patrizia Di Mare – Biologa Nutrizionista