Grano Saraceno ( Fagopyrum esclulentum)

Appartiene alla famiglia delle Polygonacee. Per le sue caratteristiche nutrizionali e l’impiego alimentare, è comunemente considerato un cereale ma, a dispetto del nome, non ha nulla a che vedere con il grano; appartiene infatti alla famiglia delle Graminacee. Questo cereale ha un elevato valore biologico, le sue proteine contengono gli otto amminoacidi essenziali in proporzione ottimale, mentre i cereali “veri” contengono poca lisina. Il grano saraceno è una buona fonte di fibre e di minerali, soprattutto manganese e magnesio, particolarmente adatto alle stagioni fredde perché riscaldante.

Proprietà nutrizionali

Annovera tra le sue proprietà la capacità di fornire energie e vigore fisico, cosa che lo rende particolarmente adatto nella convalescenza, nella gestazione, per gli anziani. Inoltre aiuta ad eliminare dall’organismo i liquidi in eccesso e ha una notevole azione rivitalizzante su reni, cuore e ghiandole sessuali. Ha un indice di sazietà abbastanza elevato ed è privo di glutine, quindi è adatto anche per i soggetti celiaci.

È’ disponibile in grani o macinato sotto forma di farina, ingrediente della polenta taragna e dei pizzoccheri, una specie di tagliatella rustica.

 

grano saraceno-zuppa-lenticchie-senza glutine-vegetariana-proteine-minerali-alimeni e ricette-magazine-catania-laltracura-l'altracura

Zuppa di grano saraceno e lenticchie

ricetta  vegetariana  e senza glutine
Ingredienti per 4 persone

120 gr. di lenticchie (ammollate per circa 2 ore)

160 gr. di grano saraceno

2 patate

1 cipolla

2 spicchi d’aglio

1 carota

1 gambo di sedano

Sale, olio

Preparazione

  • Portate a ebollizione 1 litro e ½ circa di acqua salata.
  • Nel frattempo mondate e lavate le verdure riducendole a tocchetti; scolate e sciaquate le lenticchie.
  • Quando l’acqua bolle buttatevi le verdure tagliate e le lenticchie, lasciate cuocere per 20 minuti.
  • Aggiungete il grano saraceno e cuocete per un quarto d’ora.
  • A fine cottura, se desiderate una consistenza cremosa del fondo, passate al setaccio una piccola parte di minestra e condite con olio crudo.

Marina Grassani

Metodo Kousmine

altri articoli della categoria alimenti e ricette