La Polarity Therapy fu ideata dal medico osteopata,naturopata e chiropratico Randolph Stone

dopo una serie di lunghi viaggi tra l’India e la Cina alla scoperta e studio di due tra le piu’ antiche pratiche curative e di prevenzione. l’Ayurveda e la Medicina Tradizionale Cinese. A queste  aggiunse la sua conoscenza osteopatica, i suoi interessi filosofio/spirituali, in una serie di studi che iniziarono nel 1912 e durarono 60 anni, fino alla sua morte. Attraverso questi studi creo’ cosi’ un insieme di tecniche e protocolli volti ad “incontrare l’individuo esattamente nel punto in cui si trova”, e ispirare i cambiamenti positivi per lui piu’ adatti.

A lui seguirono gli approfondimenti di Franklin Sills, autore di “Polarity Process”. Un libro che, a differenza dei complicati e complessi manuali lasciati in eredita di Randolf Stone, (ancora sotto attenta decifrazione dell’APTA, American Polarity Therapy Association) semplifica il metodo rendendolo piu’ accessibile sia ai praticanti che ai curiosi. Dando così un’attenta descrizione della mappa delle energie sottili dell’essere umano e su come con esse lavorare per raggiungere gli stadi piu’ ottimali di salute fisica, psichica , emotiva e spirituale.

I 17 protocolli sono intesi a ripristinare una distribuzione equilibrata dell’energia del corpo combinando il tatto( che puo’ essere leggero, medio e profondo) l’esercizio fisico, la nutrizione e l’auto-consapevolezza.

Questa straordinaria forma di guarigione energetica

ci consente di guardare ciò che stiamo trattenendo nelle forme di dolore, stress, trauma e malattia. Attraverso un lavoro che accede ai campi energetici, fisici e psichici dell’individuo, fornisce l’opportunità di individuare e di dissipare le origini che creano sintomi fisici, mentali ed emotivi. Oltre a lavorare con il  corpo, questa disciplina ci supporta attraverso l’uso della comunicazione verbale e dell’ascolto riflessivo.

Quando effettuata in congiunzione con la terapia Craniosacrale si raggiunge un livello di attenzione e influenza sui vari aspetti dell’essere assolutamente completo.

Solitamente si consiglia un minimo di 10 trattamenti. Anche se a volte uno puo’ gia causare dei cambiamenti notevoli. Si puo giungere ad una seduta con delle problematiche specifiche o semplicimente come pratica di ricalibramento psico/fisico.

Le applicazioni sono veramente molteplici. Priva di controindicazioni, si puo’ accostare a qualsiasi altro tipo di terapia allopatica o no, per fornire al corpo una serie di strumenti volti a sostenere il suo viaggio verso la guarigione e la completezza

Ornella Amore

guarda le offerte di ornella amore