Cos’è la Rieducazione posturale globale?

La rieducazione posturale globale è un metodo riabilitativo da cui potrai trarre beneficio e sollievo anche nella più quotidiana delle tue attività. È un modo di trattare alcuni problemi a livello fisico, quali l’atteggiamento scoliotico o il dorso curvo, puntando a riequilibrare la struttura e, soprattutto, educare il paziente a mantenere nel tempo i risultati ottenuti.

La rieducazione posturale globale, detta anche RPG, nasce dagli studi e dalle ricerche in campo biomeccanico e neurofisiologico del professor Philippe E. Souchard. Secondo il metodo souchard, la RPG si basa su tre principi fondamentali:

  • Individualità: non esiste un individuo uguale all’altro. Ogni fisicità ha delle proprie peculiarità, così come gli adattamenti posturali dell’individuo nel tempo;
  • Causalità: occorre risalire alla causa “biomeccanica” del disturbo del paziente. Trattare momentaneamente un dolore con un antinfiammatorio non va ad eliminare la causa del problema, ma ne attenua i sintomi e per un arco di tempo limitato.
  • Globalità: occorre lavorare attivamente su tutta la struttura osteomuscolare della colonna vertebrale e degli arti per ripristinare l’equilibrio.

Quindi, da un lato l’organismo visto nella sua unicità e totalità ed accompagnato nel recupero del suo equilibrio; dall’altro, l’azione sulle cause profonde di un disturbo o disequilibrio.

 

rieducazione posturale-postura-souchard-fisioerapia.pilates-Daniela Bellavia-Catania-magazine-laltracura-l'altracura

Come si svolge un percorso di RPG:

Si comincia sempre da una valutazione del problema: dalla postura naturale ai fastidi ricorrenti, si decide come e su cosa agire. Ogni seduta è pertanto diversa dall’altra, con esercizi mirati di volta in volta a risolvere un problema e progredire. Si lavora su vari punti della schiena, ma non soltanto, per aiutare il corpo a memorizzare il modo in cui dovrebbe porsi anche in situazioni normali, nella quotidianità. Sono diverse le fasce muscolari coinvolte, per esempio anche quelle dell’addome: vanno potenziate quelle aree che aiutano la schiena ad assumere la postura corretta, sorreggendola o aiutando a scaricare il peso. Vanno anche riattivati muscoli normalmente “dimenticati”, lavorando per ridare lunghezza ed elasticità alla muscolatura contratta.

Le attività di svolgono anche con l’aiuto di attrezzatura fintess (fitball, bastoni, elastici, corde) ed in diverse posizioni. Ci sono esercizi da svolgere seduti sulla fitball, altri sdraiati a terra completamente o con i piedi a muro, altri ancora con l’ausilio di attrezzature.

Antonella Passini

Daniela Bellavia Pilates – Personal Trainer

guarda le offerte di daniela bellavia