La Terapia Cranio-Sacrale (CST) ha le sue origini agl’inizi del ‘900 in seguito agli esperimenti dell’osteopata William Sutherland sulla mobilita’ delle ossa craniali.
Fu successivamente sviluppata dal medico osteopata di origini tedesche, John E. Upledger in seguito a numerosi studi scientifici dal 1975 al 1983 presso la Michigan State University, dove ha lavorato come ricercatore clinico e
professore di biomeccanica.

La Terapia Cranio-Sacrale (CST)

è un metodo delicato e pratico per valutare e migliorare il funzionamento di un sistema fisiologico del corpo
chiamato sistema craniosacrale. Il sistema craniosacrale comprende le membrane e il fluido cerebrospinale che circondano e proteggono il cervello e il midollo spinale. Usando un tocco morbido generalmente non superiore a 5 grammi, o circa il peso di una monetina da 20 centesimi, i praticanti agevolano il rilascio di restrizioni nel sistema craniosacrale per migliorare il funzionamento del sistema nervoso centrale. Integrando i processi di guarigione naturali del corpo, il CST viene sempre più utilizzato come misura di prevenzione della salute per la sua capacità di rafforzare la resistenza alle malattie ed è efficace per una vasta gamma di problemi medici associati a dolore e disfunzione.

Una parte importante del craniosacrale è anche quella del rilascio somato-emozionale, cioe’ quel processo terapeutico che espande i principi del cranio sacrale per aiutare la mente e il corpo a liberarsi da eventuali e vari residui di traumi.

La Terapia Cranio-Sacrale è efficace su una grande varieta’ di afflizioni psico fisiche, tra cui:

– Emicranie

– Dolori cronici alla schiena e collo

– Problemi ortopedici

– Fatica cronica

– Difficolta’ emotive

– Sindrome della giuntura temporomandibolare

– Stress post-traumatico

– Cisti energetiche

 

Ornella Amore

guarda le offerte di ornella amore